Diamond Lake

Diamond Lake si trova tra i pendii rocciosi delle Colline dei Sepolcri, a tre giorni di viaggio dalla Libera Città di Greyhawk, cui è suddita. Il ferro e l’argento delle miniere di Diamond Lake finisce nei mercati della capitale, così da rifornire soldati e nobili delle armi e degli oggetti di artigianato di cui hanno bisogno. Questo commercio attira decine di lavoratori non specializzati in cerca di fortuna. Nel passato, Diamond Lake era famosa per il commercio di merci preziose ben diverse: tesori ed oggetti arcani che venivano scoperti nei tumuli sepolcrali che punteggiano le colline attorno alla città. I reperti provenienti da queste tombe venivano pagati a prezzi scandalosamente alti dall’elite della Città Libera, la cui fame di oggetti antichi di cui vantarsi rappresentò un vero boom per l’economia del posto. Questi giorni, però, sono ormai passati. L’ultimo tumulo della regione è stato saccheggiato decenni fa, e sono pochi i locali a dare ascolto alle storie che narrano di tumuli rimasti ancora non scoperti. Oggigiorno, sono pochi i cercatori di tesori che arrivano a Diamond Lake, ed ancora meno fanno ritorno a Greyhawk con qualcosa di più prezioso del frammento di un antico utensile o di un pezzo di affresco grattato via da una parete.
Nelle colline che circondano la città, centinaia di lavoratori passano settimane intere sottoterra, respirando aria pompata dall’esterno attraverso macchinari che valgono dieci volte il salario annuale di tutti quanti i minatori messi assieme. I minatori sono il bestiame di Diamond Lake, il suo sangue malato. Sono però anche le sue fondamenta, perché la loro paga ritorna in circolo attraverso le scommesse, i bordelli, le taverne ed i templi. Poiché il lavoro in miniera è pericolosissimo e faticoso, coloro che vengono a Diamond Lake in cerca di impiego lo fanno perché non hanno altra scelta, se non quella di scambiare la loro fatica con una paga sufficiente a sfamarli… Perché il sistema non concede loro altra possibilità. Molti sono stranieri migrati qui dal loro luogo natale a causa di una guerra, di una pestilenza o di una carestia. Il lavoro nelle miniere di Diamond Lake è l’ultimo passo prima della povertà più nera o di una vita di crimini. Per altri, è il primo passo nella direzione opposta: un lavoro onesto che permetta di evitare la prigione per debiti, o un’ultima occasione di inserirsi nella società civile.

Nonostante il suo squallore, Diamond Lake è cruciale per l’economia della Libera Città di Greyhawk. Il Lord Sindaco, dunque, tiene sempre un occhio su Diamond Lake, soprattutto sui risultati delle lotte di potere fra i proprietari delle miniere. L’uomo che rappresenta gli interessi della Città Libera nella regione è il Sindaco Lanod Neff, un uomo lascivo e vizioso, desideroso di solidificare la sua base di potere e di tenere sotto controllo i proprietari delle miniere. Neff esercita il suo controllo attraverso il magniloquente Sceriffo Cubbin, un uomo così rinomato per la sua corruzione che, quando venne annunciata la sua elezione molti pensarono si trattasse di uno scherzo… Almeno fino a quando non cominciò ad arrestare gente.
L’alleanza fra il governatore e la polizia, però, non è sufficiente a tenere in scacco gli Agenti delle Miniere, e dunque Neff deve contare sulla presenza di suo fratello Allustan, un mago laureatosi nell’Accademia di Greyhawk ritiratosi a Diamond Lake cinque anni fa. Fino a che Allustan sarà lì attorno, nessuno si azzarderà a muovere un dito contro Neff.

Luoghi importanti

Dintorni di Diamond Lake

Diamond Lake

Age of Worms Lollinus